Chiara Burgio |performer|

CHIARA BURGIO sarà la danzatrice e performer di L’Altro ArteContemporanea

Come ascoltare il mondo intorno ed attingere alla sua energia, come trasmettere desideri e sensazioni con un sorriso, con un gesto, con il movimento dell’intero corpo Chiara lo sa e da oggi potrai attingere al suo modo entusiasta di trasmettere valori frequentando uno dei suoi laboratori sulla danza butoh, uno stage intensivo ispirato ai moti intimi, dell’anima che diventano impulso per il movimento fisico nel tempo e nello spazio, “la Danza dello Stare”.
Per saperne di più sul laboratorio tenuto da Chiara contattaci.

Chi è la maestra DELLO STAGE DI DANZA BUTOH?

Biografia di Chiara Burgio

Inizia a studiare sin da piccola danza classica e moderna, successivamente studia pittura presso Belle Arti laureandosi a Palermo. La tesi successivamente si sta trasformando in un libro sul butoh e l’immagine. Studia a Valencia unendo così le immagini all’azione performativa.

Conosce il teatro Danza Butoh nel 1999.

Studia con Julia Matera, Valentina Samonà e Sayoko Onishi. Si diploma presso la scuola Internazionale di Butoh, scuola riconosciuta da Yoshito Ono, col quale studia in vari stage formativi. Si forma anche con altri Maestri: Ko Murobushi, Masaki, Takenouchi, e con Maestri occidentali quali Giorgio Rossi e Giovanna Amarù , Marigia Maggipinto. Da anni studia e  Pratica l’energia della danza con la Monaca Zen Soto Annamaria Gyoetsu Epifania,danzando nel 2012-13 e 2014 al Monastero Zen Soto,a Roma Monastero in cui ha danzato e condotto stage di butoh.

Le sue performance sono state presentate nell’ambito di prestigiosi festival in Italia e all’estero: fra gli ultimi lavori, la partecipazione al Festival Danza di Confine a Sarzana in Toscana, al Huesca Festival di Hobuxo in Spagna,Alto Adige,Bologna,Francia. A  Palermo , Firenze, Pontassieve e Perugia,Roma,San Vigilio di Marebbe, conduce laboratori e coreografie , lavorando anche in contesti di disagio sociale allo ZEN, Vucciria, Magione,Presso l’ospedale V. Cervello, l’ex carcere femminile di Palermo. Ha vissuto in Salento per conoscere l’aspetto sciamanico-rituale della Pizzica e della Taranta.

Vive e lavora tra Palermo e Firenze collaborando con il progetto NOW IS NOW per  il corso per coreografo multidisciplinare presso la Company Blu a Sesto Fiorentino . A Firenze studia con la scuola di Teatro Sociale Isole Comprese lavorando per  persone con disagi psicofisici con varie possibilità creative. La performance Corpo Gemmante di e con Chiara Burgio insieme alla Compagnia Immagin-Azione creata da un laboratorio sperimentale condotto qualche anno fa,creando un gruppo artistico, portando Corpo Gemmante in festival di ricerca quali: La voce del corpo rassegna di arte contemporanea in Lombardia, sia con i video che con la performance live. Successivamente a Perugia per il Festival Arti performative, a Palermo con  Presente futuro e molti altri Festival. Esperienza profonda con i teatri al carcere dei Pagliarelli  a Palermo nel 2013 ed a Volterra nel 2012 con Mercuzio non vuole morire di Arnaldo Punzo. Presso i Cantieri Culturali della Zisa con Marie Gabrielle Rotie e Nick Parkin, per la collaborazione con la Goldsmiths Londra – Palermo. Il progetto condiviso  Corpo-Città  Arte contemporanea alle Murate presso Muse con Valeria Muledda, unisce l’arte alla vita.

Clara Burgio insegna Arte e Immagine nelle scuole medie e superiori pubbliche. Modella  per scultori e pittori. Propone Vespri è una performance di cui è ideatrice  per un cammino sensoriale svolto presso il maestoso Orto botanico di Palermo a Cura di Silvia Petronici. Ultimo lavoro performativo che ha portato insieme alla sua compagnia è stato dato in dono per la collaborazione Sicilia – Palestina. Nel 2015 Insegna butoh – Paesaggi interiori a Firenze presso l’ass. Alma, stage intensivi ad Incisa, Roma, Firenze, Scandicci, danza e collabora con musicisti e poeti, creando un nuovo studio a Scandicci dal titolo Abito, con i paesaggi sonori di Datura e poesie di Anna Maria Tornabene Burgio. Col gruppo realizza Vespri presso l’Ass. Culturale Alma e Il peso della bellezza per il Monnalisa Day a Firenze,”il peso della bellezza” ,sta costruendo insieme a Alfredo Allegri una performance multimediale su Francesca Woodman,importante per il percorso di Clara Burgio, l’interazione con lo spazio-corpo-tempo.

ASCOLTARE IN MANIERA SENSIBILE, QUINDI CON I SENSI ACCESI.

Lo stage da LAAC 3.0
La danza dello Stare |laboratorio e performance di butoh| 28-29 dicembre 2015
La danza dell’ombra e della luce |il linguaggio coreografico e il butoh| 29-30-31 luglio 2016

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...