Stefania Cordone

ph Mauro Filippi

Stefania Cordone nasce a Palermo nel 1986.
Le tappe formative ufficiali sono il Liceo Scientifico di Castelbuono, che ha dato un imprinting al modo di condurre la sua ricerca, caratterizzato da una metodologia tendenzialmente scientifica, e l’Accademia di Belle Arti di Palermo, in cui oltre a conoscere “cose”, conosce soprattutto persone, tra insegnanti e colleghi, che hanno rappresentato il vero surplus del suo soggiorno accademico.

La formazione non ufficiale è incentrata soprattutto sul teatro, essendo stata coinvolta fin da piccola in numerose rappresentazioni e avendo integrato negli anni successivi numerosi seminari e workshop che hanno allargato i suoi rifermenti culturali.

Il risultato di questo miscuglio (e di altre cose impossibili da raccontare in questa sede) è la presenza nel suo lavoro di una componente ludica, che utilizza spesso la casualità e l’imprevisto, e che in uno degli ultimi lavori, il Pazzol, ingloba anche l’aspetto performativo che coinvolge il pubblico.
Attualmente vive e lavora a Castelbuono (PA) integrando alla suo lavoro di artista quello di organizzatrice di eventi culturali presso PUTIA Sicilian Creativity, uno spazio che si occupa di supportare e incentivare l’arte, l’artigianato e in generale la creatività made in Sicily.

Alcuni progetti di Stefania:

BESTIARIO

Anno: 2013
Dimensioni : 21 x 15 cm
Tecnica: Inchiostro su carta
N° pezzi: 15

La serie, costituita da 15 pezzi, si rifà agli antichi bestiari medievali, in cui a delle illustrazioni venivano accostate delle brevi descrizioni di animali reali o di invenzione. In questo caso, le creature, di chiara invenzione, mancano di una descrizione testuale, volendo affidare il senso del lavoro esclusivamente all’immagine e a quello che essa, a prescindere dal testo, può comunicare.
Questo lavoro, inoltre, ragiona attorno al concetto di “caso”, componente fondamentale nella creazione, che qui ha avuto un ruolo predominante. Infatti, le creature nascono da linee casuali, tracciate istintivamente, sulle quali si è intervenuti successivamente con una organizzazione razionale.

bestiario 5

bestiario 3

bestiario 1

ANIMALARIO

Anno: 2014 / ….
Dimensioni : 42 x 32 cm
Tecnica: Inchiostro e pastello su carta Canson
N° pezzi: …
(work in progress)

L’Animalario, sulla falsa riga del “Bestiario”, rappresenta una serie di creature fantasiose, questa volta con innesto di oggetti che contribuiscono a formare il nome dell’esemplare. Il progetto è infatti un abecedario per cui ad ogni lettera dell’alfabeto corrisponderà un animale specifico. Per il momento sono state realizzate creature con l’iniziale che comincia per A, B, L, P e T.

Animalario, Telaiodonte Animalario, Lapriccio Animalario, Aracfono

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...